L’omicidio Melania Rea diventa un libro-inchiesta: luci e ombre su giallo

la-donna-del-soldatoTeramo, 17 nov – Sarà in libreria a partire da mercoledì prossimo, il libro “La donna del soldato” (200 pagine, 13 euro, edizioni Anordest) dei giornalisti Grazia Longo (La Stampa) e Roberto Tallei (Sky Tg 24). C’è tutta la verità sul delitto di Melania Rea. Salvatore, Melania, Ludovica: lui, lei, l’altra un triangolo di amore e di morte, maturato all’ombra di una caserma femminile. Nel libro-inchiesta, i due cronisti ripercorrono tutte le tappe del giallo di Ripe di Civitella partendo dalla storia con la soldatessa Ludovica, il tormento amoroso di Salvatore e Melania, le bugie di lui, le vicende giudiziarie, gli scenari passati e quelli possibili futuri. Chi e che cosa si nasconde veramente dietro Salvatore Parolisi? E perchè l’inchiesta non può ancora dirsi conclusa?

Un appassionante libro a metà tra il romanzo e il reportage in cui si mescolano sangue e sentimenti, promesse e tradimenti. “Nessuna tesi precostituita, nessuna condanna o assoluzione – spiega all’Agi uno degli autori, Roberto Tallei. Non abbiamo voluto sposare alcuna tesi ma solo raccontare i fatti fin qui emersi. Abbiamo informato dell’iniziativa editoriale la famiglia di Melania Rea, trovando nel fratello Michele un approccio positivo purchè si raccontino i fatti contribuendo a scoprire la verità sul delitto. La prima copia sarà consegnata proprio alla famiglia di Melania”. Il libro ricostruisce tutti gli spostamenti del caporalmaggiore prima e dopo il delitto. I bollenti messaggi e le foto via Facebook tra lui e l’amante Ludovica. Le intercettazioni prima dell’arresto. Le bugie, le versioni contraddittorie e la proclamazione d’innocenza di Salvatore. Il dolore e la delusione della famiglia Rea.

“La donna del soldato” è Melania Rea, una bella ragazza di quasi 29 anni, mamma di una bimba di 18 mesi, che sparisce in un bosco tra Ascoli Piceno e Teramo e viene ritrovata dopo due giorni colpita a morte da 32 coltellate e con il corpo sfigurato. Ma la donna del soldato è anche Ludovica, militare a sua volta e da due anni amante del marito di Melania. Il soldato, appunto. Attualmente in carcere con l’accusa di omicidio pluriaggravato, aveva programmato con Ludovica una vacanza per il week end di Pasqua per presentarsi ufficialmente ai genitori di lei. Ma sua moglie viene uccisa cinque giorni prima. L’assassino ha approfittato della sua fiducia: Melania si era appena abbassata i pantaloni per fare l’amore con il suo carnefice. “Salvatore? E’ un don Giovanni che si è sempre destreggiato tra una bugia e l’altra”. Queste e altre dichiarazioni della soldatessa Ludovica, che si dice convinta dell’innocenza del caporalmaggiore, vengono riportate nel libro in uscita. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.