LAVORO, ISTAT: RETRIBUZIONI MAGGIO +3% ANNO. MAGLIA NERA ANCORA DIFESA-SICUREZZA (0,3%)

ROMA, 26 GIU – L’aumento delle retribuzioni contrattuali orarie registrato nel periodo gennaio-maggio 2009, in confronto al corrispondente periodo dell’anno precedente, e’ del 3,6%. A maggio, sottolinea l’Istat, l’indice relativo all’intera economia e’ rimasto invariato rispetto al mese precedente, a causa della limitata incidenza delle applicazioni contrattuali registrate. A livello settoriale, a fronte di una variazione tendenziale media di +3%, gli incrementi piu’ elevati si osservano per: edilizia (6,7%), acqua e servizi di smaltimenti rifiuti (6,5%), commercio e tessili, abbigliamento e lavorazioni pelli (per entrambi gli aggregati 4,9%) e legno, carta e stampa (4,5%). Gli incrementi minori riguardano invece trasporti, servizi postali e attivita’ connesse (0,8%), estrazione di minerali (0,5%), militari-difesa e forze dell’ordine (per entrambi 0,3%). La variazione risulta nulla per i contratti: energia e petroli, regioni e autonomie locali e servizio sanitario nazionale. L’indice delle retribuzioni orarie contrattuali per l’intera economia, proiettato per l’anno 2009 in base alle sole applicazioni previste dai contratti in vigore alla fine di maggio 2009, fa inoltre sapere l’Istat, registrerebbe un incremento del 2,9%.(ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.