ITALIA-LIBANO: UNIFIL NAVALE,PASSAGGIO CONSEGNE CON GERMANIA

unifil298BEIRUT, 31 AGO – Con una solenne cerimonia a bordo della fregata Scirocco ormeggiata al porto di Beirut, si e’ concluso oggi il secondo mandato italiano al comando della Forza marittima dell’Unifil (Mtf 448) , il contingente Onu in Libano.
Alla presenza del comandante di Unifil, il generale Claudio Graziano, dell’ambasciatore italiano in Libano, Gabriele Checchia e di rappresentanti politici e militari libanesi, il contrammiraglio Ruggiero Di Biase ha passato il testimone del comando della Mtf al suo pari grado tedesco Jurgen Mannhardt, che per i prossimi tre mesi dirigera’ le operazioni navali di Unifil.
‘Questa cerimonia e’ la testimonianza tangibile dell’impegno dell’Italia per il Libano, per la stabilita’ della regione e per la sovranita’ del Libano’, ha dichiarato all’ANSA l’ambasciatore Checchia.
‘I comandi cambiano ma la nostra partecipazione alla missione rimane dello stesso livello qualitativo’, ha affermato parlando, sempre con l’ANSA, il comandante in capo della squadra navale italiana, il vice-ammiraglio Luigi Binelli Mantelli.
Dello stesso parere il generale Graziano, che ha commentato:’sono stati fatti grossi passi avanti, ma il nostro scopo finale e’ rendere la Marina libanese totalmente autonoma e per questo c’e’ ancora molto da fare’.
I militari libanesi, ha affermato Graziano, ‘agiscono con grande professionalita’ ed impegno ma costruire una Marina richiede tempo, addestramento e anche grande appoggio internazionale. E loro – ha sottolineato – devono ancora ricevere qualche nave. Rafforzare l’esercito libanese vuol dire rafforzare la pace’.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.