Istat, retribuzioni in aumento a giugno. Incrementi minori invece per ministeri, scuola, forze dell’ordine e militari

istat298Roma, 29 lug – Nel mese di giugno, a fronte di una variazione tendenziale media di più 2,5 per cento, i settori che presentano gli incrementi più elevati sono alimentari, bevande e tabacco (5,2 per cento), telecomunicazioni (4,5 per cento), energia e petroli (4,4 per cento), regioni e autonomie locali e servizio sanitario nazionale (4,0 per cento per entrambi), estrazioni minerali e commercio (per entrambi la variazione è del 3,9 per cento). Gli incrementi minori si osservano, invece, per ministeri, scuola, forze dell’ordine e militari-difesa (in tutti i casi l’aumento è stato dello 0,3 per cento). ico_commenti Commenta

pdf Leggi il documento integrale dell’Istat

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.