Iran: Frattini, assaltata ambasciata italiana a Teheran

ahmadinejadRoma, 9 feb. – Assalto all’ambasciata italiana a Teheran, al grido di “Morte all’Italia, morte a Berlusconi”. A darne notizia, durante un’audizione in Senato, è stato il ministro degli Esteri Franco Frattini, che ha annunciato di aver dato disposizione al nostro ambasciatore a Teheran, Alberto Bradanini, di non partecipare alle cerimonie di giovedì in occasione del 31mo anniversario della Repubblica islamica. “Vi comunico – ha detto Frattini – che si è appena svolta una manifestazione ostile verso l’ambasciata italiana a Teheran. Un centinaio di basji, che si sono resi protagonisti di violazioni contro civili hanno tentato di assaltare l’ambasciata a colpi di pietre e al grido di ‘Morte all’Italia e a Berlusconi’ e lo stesso stanno facendo con l’ambasciata di Francia e Olanda”. Per questa ragione, “l’Italia non invierà l’ambasciatore alle manifestazioni dell’11,”, ha annunciato il ministro, secondo cui “c’è una consultazione europea per capire se vi sarà una sorta di osservazione diplomatica da parte delle cancelliere europea, ma credo che quello che è stato deciso dall’Italia sarà condiviso da altri Paesi, come Germania e Gran Bretagna”. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.