Iran: Ahmadinejad presenta il “Karrar”, nuovo drone-bombardiere

KARRAR“Sarà messaggero di morte per nemici dell’umanità”. Roma, 22 ago- Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha presentato oggi il primo drone-bombardiere fabbricato nella Repubblica islamica ammonendo che il nuovo aereo senza pilota ”potrà essere un messaggero di morte per i nemici dell’umanità”. In una cerimonia tenuta in occasione della “Giornata dell’industria della difesa” all’indomani dell’inaugurazione della centrale nucleare di Bushehr, Ahmadinejad ha aggiunto anche che il drone, chiamato “Karrar”, ”potrà essere un messaggero di salvezza, pace e amicizia per evitare conflitti ed aggressioni”. Secondo quanto reso noto da Tv di stato e agenzie iraniane, il velivolo è lungo quattro metri, dispone di un motore che gli consente di raggiungere i 900 chilometri all’ora, ha un’autonomia di circa 1.000 chilometri e può trasportare diversi tipi di ordigni. Il drone è l’ultimo di una serie di nuovi mezzi militari di cui l’Iran si è dotato: recentemente è stata testata una nuova generazione di missili terra-terra e secondo il ministero della Difesa presto verranno realizzati altri test del missile Qiam-1. L’annuncio venuto oggi da Teheran è destinato ad acuire le preoccupazioni dell’Occidente, che sospetta l’Iran di volere accrescere il proprio potenziale bellico e di volersi dotare della bomba atomica. Ieri è stata messa in funzione la centrale nucleare di Bushehr, la prima della Repubblica islamica, costruita e gestita dai russi. Mosca e gli stessi Usa sostengono che il nuovo impianto non rappresenta alcun rischio di proliferazione ma Israele, che Ahmadinejad ha più volte minacciato di cancellare dalle carte geografiche, ritiene inaccettabile che un paese come l’Iran possa disporre di un impianto nucleare, anche se è stato progettato solo per produrre energia elettrica. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.