Immigrati: l’Unione europea pronta a modificare il Trattato di Schengen

cecilia_malmstromMille profughi partiti da Lampedusa. Nuovo sbarco invece a Pantelleria dove sono giunti 36 tunisini abbandonati in mare dagli scafisti. Roma, 20 apr – La difficile gestione dell’emergenza immigrazione di questi ultimi mesi ha dimostrato che le regole di Schengen non sono più efficaci. Per questo il collegio dei Commissari Ue ha dato un sostanziale via libera alla bozza sull’immigrazione preparata dal commissario agli Affari interni Cecilia Malmstrom. Tra i punti qualificanti del pacchetto di proposte complessive per fare fronte alla situazione venutasi a creare in Europa, c’è il rafforzamento di Frontex, più vincoli tra aiuti Ue e accordi di riammissione con i Paesi terzi, e più flessibilità di utilizzo dei fondi da parte dei Paesi Ue. Il documento, che sarà approvato dalla Commissione europea il 4 maggio, è in pratica una ”revisione della governance di Schengen” alla luce della ”crisi attuale” che il sistema ha vissuto negli ultimi giorni, ha confermato la portavoce dell’esecutivo Ue.

L’obiettivo di Bruxelles, spiegano fonti Ue, è infatti quello di creare una ”rete di sicurezza” nel caso in cui un Paese ”collassi”. A essere in discussione non sono tanto le regole in sè, quindi, quanto la loro ”applicazione”, hanno precisato le fonti. Altro elemento presente nella proposta Malmstrom, benchè sembra più difficile che si possa raggiungere un accordo, è quello di cercare di limitare la ”volontarietà” della solidarietà fra Stati. ”Stiamo pagando, più di altri Paesi, le conseguenze della crisi libica, sul fronte immigrazione e senza il conforto dell’Ue”, ha ribadito il ministro della Difesa La Russa. ”Noi apriamo le basi militari e c’è chi in Europa chiude le frontiere” ai migranti, ha poi osservato con sarcasmo riferendosi alla Francia.

Intanto, dopo il maxi sbarco, Lampedusa è tornata a svuotarsi: la nave traghetto Flaminia ha portato via un migliaio di immigrati, tra cui i 760 profughi sbarcati l’altro ieri pomeriggio sull’isola. Mineo, Crotone e Bari le destinazioni. Sono così rimasti a Lampedusa soltanto una settantina di tunisini, in attesa di essere rimpatriati con i voli predisposti dal Viminale. Da segnalare invece un nuovo sbarco di immigrati tunisini a Pantelleria: i 36 migranti, tra cui una donna, sono stati abbandonati in mare dagli scafisti a poca distanza dalla costa dell’isola.

La Conferenza Stato-Regioni ha dato nel frattempo il via libera all’intesa sul decreto che prevede la concessione di buoni per chi deciderà di trascorrere le vacanze, nei mesi di luglio e agosto, a Lampedusa. Si tratta di una delle misure messe in campo dal governo per il rilancio turistico dell’isola siciliana colpita dall’ondata migratoria. Da qualche giorno la stazione centrale di Roma è diventata il quartier generale di quelli che arrivano da Lampedusa e da Ventimiglia. Ma ”non permetteremo che Termini divenga luogo di stazionamento di persone che non hanno una residenza” e ”saremo molto attenti ad evitare che Roma diventi lo sbocco principale di flussi migratori incontrollati”, ha avvertito il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.(ASCA)

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.