Generale Camporini: necessario nuovo codice per le missioni all’estero

1Roma, 12 gen – E’ ormai necessario giungere ad un nuovo codice militare per le missioni all’estero. Una “summa” giuridica che consenta di trovare ”un equilibrio” tra codice militare di pace e di guerra, in una realtà che ormai vede i nostri militari sempre più impegnati in missioni all’estero per il ristabilimento della pace. Lo ha detto oggi il Capo di Stato maggiore della Difesa, gen. Vincenzo Camporini parlando, in audizione, alla Commissione difesa della Camera. Camporini ha ricordato l’attuale impegno dei nostri militari, impiegati in oltre 8 mila unità in 30 missioni all’estero e dislocati in 21 paesi. Proprio le difficoltà in alcuni scenari, ha poi aggiunto Camporini, fanno sì che oggi ”non si possa più pensare ad un impiego della forza armata solo a fini umanitari” e che è, quindi, ormai maturo il tempo per giungere ad un ”corpo normativo per le missioni all’estero che renda praticabile anche l’uso legittimo della forza”. (ASCA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.