Forze armate, Gen. Rossi: l’audizione del Cocer in Senato è stata importante “per far conoscere a Parlamento e Governo le esigenze del personale”

cocer_interforzeRoma, 17 feb – L’audizione del Cocer sulla condizione militare, svoltasi mercoledì scorso davanti alla Commissione Difesa del Senato, presieduta da Gianpiero Cantoni, è stata ”essenziale per far conoscere a Parlamento e Governo le priorità e le esigenze del personale”. Lo afferma il generale Domenico Rossi, presidente del Cocer interforze, che in relazione ai rilievi mossi nei giorni scorsi da alcuni delegati afferma che il Cocer ha potuto esprimere il suo punto di vista. In particolare, sottolinea Rossi, ”ogni sezione ha avuto venti minuti a disposizione ed ha regolarmente illustrato alla Commissione tutte le problematiche sulla condizione militare ritenute di interesse (dal risarcimento dei familiari delle vittime dell’amianto, al mancato avvio della previdenza complementare, al riordino delle carriere, al sottoimpiego dei volontari ecc.)”, consegnando anche un documento da allegare agli atti dell’audizione. Al termine delle esposizioni, la presidenza della

rossi

Generale Domenico Rossi

Commissione ha disposto di proseguire fino alle 17 (rispetto alle 16 originariamente previste) in seguito allo spostamento dell’inizio dei lavori del Senato: cinque senatori hanno preso la parola per le loro domande ed osservazioni e, nei dieci minuti finali, è stato consentito ”ad un rappresentante per ogni sezione del Cocer di intervenire”, dando anche la possibilità di produrre ”ulteriore relazione scritta”. Secondo il presidente del Cocer, ”eventuali affermazioni volte a delineare un quadro restrittivo delle possibilità dei delegati di rappresentare le proprie esigenze in Commissione Difesa, potrebbero essere state dettate da errate interpretazioni o fraintendimenti, tenuto anche conto sia della regolare esposizione dei singoli documenti, sia della possibilità data dalla presidenza di presentarne ulteriori proprio in relazione alle osservazioni dei senatori”. Si è trattato, sostiene il generale Rossi, di ”un’audizione assolutamente importante per la rilevanza degli argomenti trattati alla cui soluzione la Commissione Difesa del Senato puo’ contribuire in modo determinante”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.