Don Gnocchi: Ordinario militare, esempio per tutti i soldati

dongnocchiCittà del Vaticano, 26 ott. – Don Carlo Gnocci rappresenta un esempio per tutti i militari: “il volto moderno di una santita’ che e’ autentica quando si prende cura sia dell’anima che del corpo”. Lo afferma mons. Vincenzo Pelvi che ieri, con una delegazione dell’Ordinariato militare per l’Italia, ha partecipato, a Milano, alla beatificazione del padre dei mutilatini, che e’ stato anche cappellano degli alpini. “Don Carlo – ricorda l’arcivescovo castrense in un’intervista al Sir – e’ la guida che segue i suoi giovani con lo sguardo caldo che dice a ciascuno: tu mi interessi piu’ di ogni altra cosa. Chi lo incontrava, pur ferito dalla sofferenza e dalla malattia, ritrovava fiducia e ricentrava la propria esistenza sul Signore. In questo modo don Gnocchi ha saputo interpretare in modo superlativo il suo ministero sacerdotale: essere un formatore della coscienza, luce, sostegno, conforto e speranza per tutti i giovani che la provvidenza metteva sulla sua strada”. Don Gnocchi, conclude mons. Pelvi, “era l’uomo dell’accoglienza rispettosa e del dialogo; un buon educatore puo’ salvare il mondo: vedeva nell’opera educativa non solo il mezzo per consentire la corretta crescita umana e cristiana del singolo individuo, ma anche il mezzo per educare a quella carita’ evangelica verso i piu’ bisognosi, dove vive Cristo”. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.