Difesa, spot mini-naja riciclato da un filmato già poco “originale”

mini-naja1Roma, 31 ago – Sarà la crisi, sarà la necessità di affidarsi a spot di successo, fatto sta che il ministero della Difesa ha “riciclato” un filmato di due anni fa per pubblicizzare l’avvio della mini-naja. Una circostanza che non è sfuggita al Corriere della Sera, che ha dato la notizia nella home page del proprio sito. Senza riportare, però, un altro particolare: anche il vecchio filmato (utilizzato nel 2008 per ricordare il 4 novembre, 90° anniversario della Giornata delle Forze armate e dell’Unità nazionale) non aveva messo in campo idee “originali”. Tutt’altro.

L’idea dell’applauso ai soldati di rientro dal fronte era stata già utilizzata in uno spot promozionale americano, dal titolo “Thank you”. Un ringraziamento fatto dalla Anheuser-Bush, che produce una nota birra. Nel filmato, postato su youtube nel luglio del 2008 (cioè prima della messa in onda del filmato italiano in autunno), si vede un gruppo di soldati arrivati in aeroporto, di rientro da uno dei teatri nei quali gli Stati Uniti erano impegnati. Nel mormorio di questo aeroporto, rotto dagli annunci di voli in arrivo e in partenza, con viaggiatori in attesa e businessmen impegnati con il portatile, improvvisamente parte un applauso, che in un attimo si estende a tutti i presenti.Le acclamazioni sono dirette a un gruppo di soldati, appunto di rientro da una missione. Uomini e donne, di diverse etnie, tutti rigorosamente in mimetica da combattimento desertico ma senza armi, attraversano questa folla che applaude. E addirittura una donna si stacca dal gruppo per stringere la mano a un militare (nel filmato fatto per il 90° anniversario della Giornata delle forze armate italiane è un uomo a dare la mano a una giovane pilota della Marina). E, nel finale, la scritta “Thank you” (grazie) che appare in dissolvenza, seguita dal nome della società Anheuser-Bush.

Il filmato sul 90° anniversario della Giornata nazionale delle Forze armate che andò in onda in Italia nell’autunno del 2008 in occasione della festa del 4 novembre riprendeva il tema della popolazione che applaude. L’ambientazione è diversa, si vede una strada che potrebbe essere di Roma (ci sono diversi riferimenti: i sanpietrini, la vista dell’alto di Piazza Navona, il Tevere) e un gruppo di persone, fra cui molti bambini, con le bandiere tricolore. E poi, da una stradina laterale, spunta un gruppo di militari: carabinieri, soldati e avieri. Uomini e donne, alcuni in divisa ordinaria, altri in mimetica.Si notano anche alcuni paracadutisti, con il classico basco rosso amaranto. L’applauso parte da un uomo su un balcone e contagia rapidamente tutti, compresi gli avventori seduti al tavolino di un bar e un gruppo di anziani ex combattenti (si riconoscono dal copricapo con varie decorazioni e dai labari esposti). I militari attraversano questo gruppo composito di persone in mezzo agli applausi, mentre si vede anche l’ombra di una nave da guerra sul Tevere, quella di un aereo da combattimento e su un muro si nota anche la sagoma di un carro armato. E infine, la scritta “Grazie”, come nel filmato dello spot americano. Un’ultima coincidenza: in entrambi i filmati viene visualizzata in primo piano una bimba in braccio a una donna.

Lo spot della Anheuser-Busch, “Thank You”

 


Lo Spot del Ministero della Difesa sulla “mini-naja”

 


Lo spot realizzato dal ministero della Difesa nel 2008 in occasione del 90° Anniversario delle Forze armate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.