Difesa: Scanu (PD), mini naia? Il governo pensi a precari militari

militari4ROMA, 4 FEB – “Il Consiglio dei ministri ha deciso oggi di proseguire l’esperimento della cosiddetta mini-naia, gia’ avviata dal ministro La Russa, finanziandola per i prossimi tre anni. E’ del tutto inopportuno che il Governo spenda risorse per iniziative di immagine, quando è noto a tutti il deficit di risorse che nelle Forze amate, soprattutto a causa delle carenze di organico, sta rendendo sempre più difficile anche l’ordinaria attività quotidiana”. Lo dice il senatore Gian Piero Scanu, capogruppo del Pd nella commissione Difesa. “E’ inoltre poco responsabile – prosegue Scanu – avviare iniziative per avvicinare i giovani alle Forze armate, quando non si è in grado di garantirne un effettivo e stabile inserimento. Invece di organizzare campi militari, il Governo risolva il problema del precariato nelle Forze Armate e impieghi le medesime risorse – conclude Scanu – per stabilizzare il personale che oggi rischia la vita nelle missioni all’estero per poi venire lasciato a casa dopo 4 o 5 anni di servizio”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.