DIFESA: E’ COMINCIATA LA MINI-NAJA PER 145 RECLUTE

saluto_bandieraParlano i giovani: “opportunità per capire mondo militare” – BOLZANO, 14 SET – E’ cominciata con quella che nel gergo militare e’ definita la ‘vestizione’, questa mattina, nella caserma dell’85/o reggimento addestramento volontari di Montorio Veronese la mini-naja per 145 reclute, che nei prossimi 15 giorni parteciperanno alla sperimentazione voluta dal ministro della Difesa Ignazio La Russa. Il personale del Reggimento alpini ha consegnato a cento ragazzi e 45 ragazze l’uniforme mimetica, ma soprattutto il cappello con la penna nera, l’inconfondibile simbolo degli Alpini. ”Mio padre – ha detto un’aspirante soldatessa – e’ un ex alpino. Mi e’ sempre piaciuta la vita militare e cosi’ ho approfittato di questa opportunita”’. Anche le altre reclute vedono la mini naja come una sorta di stage per capire se l’esercito potra’ diventare la loro professione. ”Ho sempre voluto fare il militare – ha detto uno di loro -, ora vediamo un po’ come e”’. Il fascino della divisa sembra intramontabile. ”Bellissima”, ”spettacolare”, sono i commenti dei giovani a confronto per la prima volta l’uniforme che indosseranno per prossime due settimane Dopo la ‘vestizione’ ed il rancio le neo reclute sono partite in pullman alla volta di San Candido, dove iniziera’ la loro – per il momento breve – vita di caserma.

I partecipanti alla mini naja sono giunti stamani alla stazione ferroviaria di Verona. Poi sono stati accompagnati nella caserma ‘Duca’, sede dell’85/0 Reggimento addestramento volontari, dove sono stati accolti dal vice comandante, Giovanni Brugiati, e dal ten.col. Massimo Iorio. La sosta veronese e’ servita solo per la visita medica e per la ‘vestizione’. I partecipanti, ora in autobus verso San Candido, hanno trascorso il tempo anche parlando con alcuni ufficiali e soldati del 6/0 Alpini della caserma ”Cantore” che li hanno informati delle attivita’ che li aspetteranno. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.