Difesa, al via corso psichiatria-psicologia militare e polizia

sanita_militareRoma, 22 OTT – A Roma, dal 27 al 29 ottobre 2009, presso l’aula magna della Scuola trasporti e materiali dell’Esercito di Roma-Cecchignola, si svolgera’ il secondo corso-convegno di psicologia e psichiatria militare e di polizia. L’iniziativa, che si prefigge di favorire una preziosa opportunita’ di dialogo e confronto costruttivo sul tema della salute mentale quale presupposto di efficienza operativa, sara’ presieduta dal tenente generale Michele Donvito, capo ufficio generale per la Sanita’ militare dello Stato maggiore della Difesa (Smd), e avra’ un comitato scientifico ed organizzatore presieduto dal brigadier generale Michele Gigantino. La salute mentale puo’ essere considerata uno stato di benessere emotivo e psicologico grazie al quale l’individuo e’ in grado di sfruttare in maniera ottimale le proprie capacita’ cognitive o emozionali per poter efficacemente rispondere ed adattarsi non solo alle esigenze quotidiane ed ordinarie ma, soprattutto, a quelle straordinarie e piu’ significative.

La complessita’ degli scenari in cui il personale delle forze armate e di Polizia e’ chiamato sempre piu’ frequentemente ad operare ha stimolato una riflessione sul concetto di salute mentale, intesa non solo come risorsa irrinunciabile per poter efficacemente fronteggiare gli impegni operativi che richiedono, tra l’altro, flessibilita’ e tolleranza a diversi fattori stresso geni sia fisici sia psichici. Peraltro, un’organizzazione moderna si valuta anche in termini di prestazioni efficaci che rappresentano, per quanto d’interesse, la diretta ed immediata “sensazione” dell’efficienza operativa. Tutto cio’ conduce ad un confronto tra professionisti di formazione ed estrazione diversa, quali gli psichiatri e gli psicologi, che operano, ormai da anni, a stretto contatto nei settori di interesse nell’ambito delle forze armate e di Polizia. (Velino)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.