Cassa di Previdenza delle Forze armate: stop alle erogazioni di prestiti

parataRoma, 13 gen – Pubblichiamo di seguito il contenuto di una circolare della “Cassa di Previdenza delle Forze armate”, con la quale l’organismo rende noto di aver sospeso l’erogazione dei prestiti.

A seguito dell’emanazione del D.P.R. 04 dicembre 2009, n. 211, le preesistenti casse militari sono state riordinate per accorpamento, a decorrere dallo luglio scorso, nella Cassa di Previdenza delle Forze Annate quale organo con personalità giuridica di diritto pubblico operante nell’ambito della struttura organizzativa del Ministero della Difesa.

Tale riordino ha comportato anche la modifica del quadro normativo di riferimento, compreso le norme e le disposizioni che disciplinavano in precedenza la concessione dei prestiti in favore del personale iscritto ai fondi previdenziali.

Infatti, corre l’obbligo di evidenziare che le nuove linee guida, contenute nelle istruzioni tecnico-applicative emanate con Decreto Interministeriale Difesa/Economia e Finanze del 10 luglio 2010, già prevedono all’art. 5, comma 6, l’applicazione di un tasso di interesse sui prestiti legato al rendimento lordo dei buoni poliennali del tesoro (BTP), assolutamente differente rispetto a quello praticato dalle preesistenti casse militari.

In relazione a quanto precede e tenuto conto che sono in corso di definizione tutti gli adempimenti per regolamentare l’attività in esame alla luce delle vigenti norme, si rappresenta che le richieste di prestito finora pervenute non potranno essere prese in esame, né tantomeno essere soddisfatte.

Qualora il Consiglio di Amministrazione rinnovi nelle nuove norme un’attività creditizia, della quale sarà data ampia informazione, sarà possibile riavviare le richieste di prestito con nuove istanze.

Si invitano, pertanto, codesti Enti amministrativi a comunicare tale situazione al personale amministrato oltre, naturalmente, a sospendere l’invio di nuove istanze nelle more della definizione del nuovo regolamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.