Carceri: ad Empoli nasce struttura per detenuti transessuali

carcere3Firenze, 27 gen – Nasce a Empoli un carcere dedicato ai detenuti transessuali. Probabilmente a fine marzo, nell’ex carcere femminile a custodia attenutata della città toscana, saranno trasferiti circa 30 trans al momento detenuti nel carcere fiorentino di Sollicciano. L’iniziativa rientra anche in una serie di intese siglate da Regione Toscana e Ministero della Giustizia che prevedono inoltre, tra l’altro, la creazione a Firenze di una struttura a custodia attenuata per detenute madri, la prospettiva di ospitare al “Solliccianino” gli internati toscani attualmente ospiti dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo, la creazione del Polo universitario penitenziario della Toscana. ”Adesso – afferma Franco Corleone, garante dei diritti dei detenuti di Firenze – bisogna fare in modo che non diventi un luogo simile a un ghetto, ma una struttura che punti al reinserimento dei detenuti”. ”Purtroppo – rileva Corleone – si è discusso poco di questo progetto, che risulta un pò calato dall’alto. Bisognerà che le comunità locali ritrovino un legame con l’istituto penitenziario. Verificheremo – è la conclusione del garante – se questa sarà una esperienza importante e significativa. Mi auguro di sì ma per far questo servirà anche un lavoro fuori dal carcere”. (ASCA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.