Armamenti: Camporini, strutturare rapporto tra chi produce e chi usa

camporini2Il Capo di stato maggiore della Difesa, nel rapporto difesa-industria la politica deve fare la sintesi. Roma, 13 apr. – Una riedizione del Comitato Difesa-Industria. La chiede il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Vincenzo Camporini, intervenuto a Roma, a un convegno presso il Centro Alti Studi Difesa. Per Camporini, “e’ essenziale che ci sia una strutturazione del rapporto tra chi produce e chi usa, una struttura dove la politica deve fare la sintesi”. Camporini, nel corso del suo intervento al Convegno dedicato all'”Etica del dialogo Difesa-Industria”, oggi il dialogo tra le due entita’ “non e’ strutturato”. Per il capo di Stato Maggiore, comunque, “nel rapporto tra Difesa e Industria il bicchiere e’ mezzo pieno, anzi, un po’ piu’ che mezzo pieno”. Si tratta di “un rapporto non sempre armonico, a volte conflittuale”, ma nel quale, “grazie alla consapevolezza degli attori le luci prevalgono sulle ombre”. Camporini ha poi sostenuto che, “lo strumento militare  e’ il principale strumento in mano a chi oggi fa la politica estera”, consentendo all’Italia di “sedere al Tavolo dei Grandi” per affrontare i problemi che emergono sullo scacchiere internazionale. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.