Aiuta i carabinieri ma rischia l’espulsione

carabiniereAmbulante senegalese fa arrestare i rapinatori di un supermarket. Rimini, 1 feb – Ha aiutato le forze dell’ordine ma rischia l’espulsione perche’ clandestino. Ora pero’ sara’ il Questore di Rimini Oreste Capocasa a decidere sulla concessione del permesso di soggiorno per motivi di giustizia che il pm del Tribunale di Rimini ha chiesto oggi per l’uomo, giovane senegalese. Il ragazzo ha aiutato i carabinieri a catturare i banditi che sabato hanno assaltato il supermercato Incoop di Santarcangelo di Romagna. L’uomo, un venditore ambulante clandestino in Italia, ha assistito alla fuga dei rapinatori e nonostante sia clandestino ha fornito le indicazioni utili per rintracciare agli autori del colpo. I militari pero’, dopo aver ringraziato il senegalese, hanno dovuto arrestarlo, perche’ aveva violato la legge Bossi-Fini: era stato espulso ed era senza permesso di soggiorno. In attesa del processo per direttissima, questa mattina, l’Arma l’ha trattenuto in caserma, evitandogli il carcere. Oggi in Tribunale il giudice ha scarcerato il ragazzo perche’ era stato espulso nel 2008, prima della ‘correzione’ della legge, avvenuta lo scorso anno, e che impone il nuovo arresto per gli espulsi. Sicche’ il giovane e’ tornato in liberta’, accompagnato dalla richiesta del Pm Irene Lilliu al Questore Capocasa per un permesso di soggiorno per motivi di giustizia. Una richiesta appoggiata anche dalle istituzioni locali. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.