Afghanistan, video soldato Usa: sergente ci ordinava di uccidere civili innocenti

afghanistan_militareWashington, 27 set – Un soldato americano ha raccontato in un video choc come il suo sergente gli ordinava di uccidere civili afghani innocenti, di cui collezionava le dita come trofei. Le immagini sono state diffuse dalla rete televisiva americana Abc mentre il soldato, il caporale 22enne Jeremy Morlock, si appresta a comparire oggi davanti ad un gran giurì militare nella sua base di Fort lewis-McChord, nello stato di Washington. Morlock è imputato assieme ad altro quattro militari della sua squadra dell’assassinio premeditato di almeno tre civili afghani. Nel video, girato in maggio durante il suo interrogatorio a Kandahar, il caporale spiega come il sergente Calvin Gibbs fosse solito organizzare le uccisioni di civili in modo che sembrassero morti mentre attaccavano i soldati. “Non aveva nessun problema a uccidere quella gente”, dice Morlock. E racconta che Gibbs identificava la vittima e poi gli lanciava contro una bomba a mano, ordinando ai suoi uomini di sparare. Poi piazzava una granata russa accanto al corpo per far sembrare che fosse stato ucciso in un attacco. Il soldato si difende affermando che non aveva altra alternativa che sparare: “Gibbs diceva come è facile che la gente sparisca sul campo di battaglia”. E parla delle dita delle vittime che Gibbs collezionava come “trofei di guerra”. Il sergente, afferma ancora Morlock, si vantava di aver fatto altrettanto in Iraq ma di non essere mai stato scoperto. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.