Afghanistan: USA, “war game” al pentagono su possibili scenari

pentagono298ROMA, 26 ott – Il Pentagono ha sperimentato questo mese un “war game” – una simulazione tattica – per verificare le possibili strategie in Afghanistan e gli impatti sul conflitto. Lo rivela il Washington Post, citando funzionari dell’esercito Usa. L’esercitazione, sotto l’occhio vigile dell’ammiraglio Mike Mullen, capo degli Stati Maggiori americani, ha in particolare sviluppato due ipotesi: l’invio sul campo di 44 mila uomini, per condurre una massiccia operazione di ”contro-insorgenza”, oppure l’invio di 10-15 mila soldati e Marine nell’ambito del supporto ad una operazione di ”contro-terrorismo”. Entrambe le opzioni si fondano sulle dettagliate analisi del generale Stanley McChrystal, comandante in capo delle truppe Usa e Isaf in Afghanistan. L’esercitazione non era tesa ad appoggiare una ipotesi piuttosto di un’altra, ma a verificarne gli effetti e l’impatto sul conflitto, sottolineano al Post fonti militari. ”Stiamo valutando le opzioni tenendo conto di molti elementi, tra cui le reazioni dei nemici e del popolo afghano”, ha detto una fonte al giornale. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.