Afghanistan, Pentagono blocca la diffusione di un libro “pericoloso”

Operation-Dark-HeartRoma, 10 set  – Ancora problemi in vista per il Pentagono dopo le recenti rivelazioni di Wikileaks, il sito specializzato in intelligence che ha diffuso migliaia di documenti riservati sulla guerra in Afghanistan. Come riporta oggi il New York Times, sarebbe infatti in uscita un nuovo libro di memorie sulla guerra in Afghanistan, intitolato “Operation Dark Heart” e scritto da un ex agente della Defense Intelligence Agency,  il Tenente Colonnello Anthony Shaffer, che conterrebbe informazioni riservate sulle operazioni militari, e per impedire la loro divulgazione il Pentagono starebbe quindi trattando l’acquisto di tutte le 10.000 copie della prima edizione del volume.

Il libro aveva inizialmente ottenuto il via libera per la pubblicazione dalle stesse autorità militari, e la casa editrice S.Martin’s Press aveva fissato il 31 agosto come data per l’uscita in libreria. Ma quando i responsabili della Defense Intelligence Agency (Dia) hanno visionato il manoscritto lo scorso luglio, mostrandolo anche ad altre agenzie di intelligence, sono stati registrati almeno 200 passaggi sospettati di contenere informazioni classificate. In un memorandum del 6 agosto, il direttore della Dia, il generale Ronald Burgess, ha quindi avvertito che il libro potrebbe “causare gravi danni alla sicurezza nazionale”, inducendo il Pentagono a bloccarne la distribuzione. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.