Afghanistan: parte il workshop di formazione Rai per i media di Herat

logo_RAI298Roma, 22 gen. -Il 26 gennaio partirà in Afghanistan un workshop che coinvolgerà fra i cinquanta e i cento operatori della comunicazione attivi su Herat (giornalisti, operatori, tecnici, manager ecc.). Il workshop dedicherà anche particolare attenzione agli aspetti della comunicazione sociale ed è organizzato dalla Rai nell’ambito della convenzione tra lo Stato Maggiore Difesa e il Segretariato Sociale della Rai per la “Campagna di comunicazione sociale sulle missioni di pace delle Forze Armate Italiane”. Il workshop, che proseguirà fino al 9 febbraio, è coordinato dal Segretariato Sociale della Rai, in collaborazione con il Tg1, e con il Provincial Reconstruction Team (PRT) di Herat. Per la Rai saranno ad Herat il responsabile del Segretariato Rai Carlo Romeo e Stefano Belardini del Tg1. Questa iniziativa si ricollega a quelle già realizzate dalla Rai su mandato del Governo Italiano fra l’altro a Nyala (Darfur), Sarajevo (Bosnia Erzegovina), Ouagadougou (Burkina Faso), Kinshasa (Repub. Congo). Le attività si svolgono presso “Camp Vianini”, sede del PRT di Herat che ha promosso l’iniziativa. Il PRT di Herat, una delle quattro strutture miste composte da unità militari e civili presenti nella regione occidentale, ha il compito di assicurare il supporto alle attività di ricostruzione condotte dalle organizzazioni nazionali ed internazionali operanti nella provincia e di sostenere le autorità locali nel processo di stabilizzazione. I Provincial Reconstruction Team sono posti alle dipendenze del generale di brigata Alessandro Veltri, comandante del Regional Command West, il comando NATO a guida italiana, multinazionale e interforze, incentrato su una unità organica, la brigata “Sassari”, che dal 21 ottobre scorso ha assunto la responsabilità della missione ISAF nella regione occidentale dell’Afghanistan.(AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.