Afghanistan: La Russa; priorità addestramento, pronti 200 carabinieri

carabinieri-afghanistanBratislava (Slovacchia), 23 ott – L’Italia ha gia’ deciso l’impiego di 200 carabinieri per aiutare la formazione di militari e poliziotti afghani ed e’ pronta a fare la sua parte per portare a 400 mila il numero totale dell’esercito e della polizia dell’Afghanistan , chiave di volta per favorire la transizione verso un’assunzione di responsabilita’ delle forze locali. Lo ha assicurato il ministro della Difesa Ignazio La Russa, parlando a Bratislava, alla ministeriale difesa della Nato, sottolineando al tempo stesso che ”l’impegno dell’Italia e’ gia’ molto elevato e che le maggiori risorse richieste non e’ detto che debbano toccare al nostro paese”. ”L’obiettivo e’ di avere un esercito e un corpo di polizia afghani forte di 400 mila uomini, piu’ del doppio degli attuali”, ha detto La Russa. ”I carabinieri sono sempre stati un punto di eccellenza nel processo di addestramento e continueranno a fare la loro parte”. Al momento, sono un centinaio quelli impegnati in Afghanistan, ma la disponibilita’ italiana arriva fino a 200. Nella riunione odierna, che non ha preso decisioni in merito all’aumento eventuale di truppe, l’Italia ha confermato l’impegno a mantenere il suo contingente in Afghanistan (circa 2800 uomini, al momento) al quale si aggiungono in via temporanea, fino alla fine del ballottaggio, i circa 400 soldati in piu’ inviati per il rinforzo elettorale. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.