AFGHANISTAN: EMERGENCY, ITALIA E’ IN MISSIONE DI GUERRA

FIRENZE, 7 SET – ”Il comportamento militare italiano in Afghanistan potrebbe essere un problema per noi”. Lo ha detto Maso Notarianni, direttore di PeaceReporter e membro del direttivo di Emergency a margine della presentazione dei festeggiamenti per i 15 anni dell’associazione che si terranno a Firenze da domani fino al 13 settembre. ”In questo momento – ha spiegato Notarianni – l’Italia in Afghanistan e’ in missione di guerra, non di pace. Non ha piu’ militari che costruiscono ponti e distribuiscono caramelle, ma ha la Folgore e altri appartenenti a corpi speciali che non sono li’ per la pace”. In terra afghana, Emergency ha aperto tre centri chirurgici oltre ad avere un rete di centri sanitari e di primo soccorso e programmi di assistenza sanitaria per i detenuti. ”Gli italiani stanno facendo la guerra in Afghanistan – ha proseguito il rappresentante dell’associazione – e per noi che siamo l’unica ong italiana presente, puo’ essere un problema per continuare a operare. Ma il nostro lavoro dura da dieci anni in quel Paese, la popolazione afghana ci conosce, in ogni famiglia c’e’ almeno un parente curato nel nostro ospedale, non abbiamo bisogno di mura e fili spinati per difenderci. Questo e’ cio’ che ci permette di continuare a lavorare”. Notarianni ha anche criticato la volonta’ del governo ”di cambiare la Costituzione e trovare uno stadio intermedio tra ‘stato di pace’ e ‘stato di guerra’, argomento – ha concluso – sul quale la discussione in Parlamento e’ purtroppo gia’ avanti”.(Ansa)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.