TAR annulla trasferimento militare: «modalità inutilmente e particolarmente pregiudizievoli per le esigenze familiari»

toghe-tribunaleRoma, 26 mag – Il Tribunale Amministrativo Regionale per l’Emilia Romagna (Sezione Prima) ha annullato l’ordine di traferimento per un militare, poiché avvenuto con «modalità inutilmente e particolarmente pregiudizievoli per le esigenze familiari».

Lo scopo di tale traferimento – si legge nella sentenza – «deriva dalla circostanza di aver impugnato, con successo, in via gerarchica, il rapporto informativo, e di aver esercitato il diritto di accesso per conoscere documentazione che lo riguardava».

Sembrerebbe quindi che l’Amministrazione della Difesa, indispettita dal fatto che il militare ha esercitato i propri diritti civili, abbia tentato una ritorsione senza badare alle ripercussioni in ambito familiare che avrebbe causato.

I giudici amministrativi dell’Emilia Romagna hanno però impedito che si consumasse questa ingiustizia. Di seguito, disponibile per il download, il testo della sentenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.