Stupro nell’aquilano: il militare resta in carcere

carcere-teramoIl Tribunale del Riesame rigetta l’istanza di scarcerazione. L’Aquila, 12 mar – Resta in carcere Francesco Tuccia, il giovane militare della provincia di Avellino di stanza all’Aquila accusato di tentato omicidio e violenza sessuale aggravata ai danni di una studentessa laziale, fatti che sarebbero avvenuti nella notte tra l’11 e il 12 febbraio scorsi in una discoteca dell’aquilano.

Il Tribunale del Riesame dell’Aquila ha infatti rigettato l’istanza di scarcerazione presentata dal legale del giovane. Il militare del 33° reggimento artiglieria ”Acqui” dell’Aquila, attualmente sospeso, è rinchiuso nel carcere di Teramo e divide la cella con Salvatore Parolisi, accusato dell’omicidio della moglie Melania Rea. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.