Carceri: al via il programma RAS, detenuti per manutenzione e pulizia aree archeologiche

detenuti-lavoroRoma, 22 apr – Avviato sperimentalmente due anni fa allo scopo di favorire il reinserimento sociale di chi esce dal carcere, prende il via oggi il progetto Ras (Recupero ambientale e sociale) per l’impiego di alcuni detenuti della casa circondariale di Rebibbia nella pulizia di alcune aree archeologiche del centro storico. Domani alle 11 a Roma, presso l’area dei Mercati di Traiano, è in programma una conferenza stampa di presentazione del progetto con la guardasigilli Paola Severino, il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Giovanni Tamburino.

Nel protocollo firmato stamattina, ministero della Giustizia e Roma Capitale finanziano l’impiego di 18 detenuti del carcere romano che hanno seguito un corso di formazione di storia dell’arte, sicurezza del lavoro e giardinaggio. A partire dal prossimo 24 aprile, 17 uomini e una donna provvederanno alla manutenzione di 33 zone archeologiche e aree verdi pubbliche di pregio della capitale, prestando la loro opera per un anno e lavorando cinque giorni alla settimana per 4 ore al giorno. A supervisionare il loro lavoro saranno 31 dipendenti della Sovraintendenza e 6 rappresentanti del Dipartimento ambiente. Grazie al contributo di Atac, infine, i detenuti potranno usufruire gratuitamente dei mezzi del trasporto pubblico locale. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.