Blitz anti droga nel casertano, indagato anche un finanziere

arrestiCaserta, 4 dic – Figura anche un finanziere tra gli indagati nell’ambito dell’operazione della Dda di Napoli che ha smantellato un’associazione a delinquere operante a Mondragone (Caserta) e finalizzata allo spaccio di droga, portando in cella 28 persone e altri cinque ai domiciliari (due i soggetti attualmente latitanti). Lo si apprende dall’ordinanza di 1230 pagine firmata dal gip di Napoli Maria Vittoria Foschini.

Il militare risponde di rivelazione di segreti d’ufficio in quanto nel giugno del 2010 comunicò a uno dei capi dell’organizzazione, Salvatore Pagliuca, e al suo braccio destro Giovanni Lungo, gestore della piazza di spaccio, l’esistenza di un’indagine a loro carico della Dda di Reggio Calabria e l’emissione entro pochi giorni di un’ordinanza d’arresto che la stessa Finanza avrebbe dovuto eseguire; i due si diedero così alla macchia in via preventiva salvo poi essere informati in tempo reale dallo stesso militare che il provvedimento, effettivamente eseguito il 22 giugno del 2010, non li riguardava. Anche grazie a tali appoggi Pagliuca ha potuto continuare a gestire il traffico e la distribuzione di droghe leggere e pesanti a Mondragone, nella villetta comunale trasformata in un supermarket aperto a ciclo continuo, nonostante gli arresti effettuati in particolare a fine 2010 dagli investigatori del commissariato di Castel Volturno diretto dal vice questore aggiunto Davide Della Cioppa. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.