Pensioni comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso pubblico: il CDM vara il regolamento

Polizia-VVFNulla sembre essere cambiato rispetto alla bozza originaria. Roma, 26 ott – “Su proposta del Ministro del Lavoro, il Consiglio ha approvato il regolamento per armonizzare i requisiti di accesso al nuovo sistema pensionistico per le categorie professionali che hanno requisiti diversi rispetto a quelli in vigore nell’assicurazione generale obbligatoria”.

E’ quanto si legge nel comunicato stampa di Palazzo Chigi.

“Si tratta, in particolare – prosegue la nota -, del comparto difesa-sicurezza, Vigili del fuoco e soccorso pubblico e di iscritti a fondi Inps, ex-Enpals e ex-Inpdap”.

“Vengono gradualmente incrementati i requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia del personale militare delle Forze armate, compresa l’Arma dei carabinieri, la guardia di finanza, le Forze di polizia a ordinamento civile e i Vigili del fuoco, nel rispetto delle peculiarità ed esigenze di queste categorie”.

“È importante osservare che, anche a seguito dell’intervento normativo in questione, i lavoratori dei settori interessati mantengono comunque condizioni e requisiti di accesso al sistema pensionistico tipici delle loro carriere”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.