Forze armate, tagli al personale: risparmi per 12 milioni. Ma i cappellani da soli costano 6 milioni

cappellani-militariRoma, 14 gen – Pochi giorni fa il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva, “dopo aver acquisito il parere delle Commissioni parlamentari competenti, un regolamento relativo alla riduzione degli organici delle Forze armate, che attua il decreto legge” sulla spending review.

20.000 militari dovranno “esodare” dalle Forze armate per un risparmio di spesa – dichiara il governo – “di circa 12 milioni, a partire dagli anni 2015 e 2016”. Qualcosa nei numeri però non torna perchè, a meno di essere in presenza di un clamoroso errore, le cifre ci appaiono ridicole. Dividendo infatti il risparmio di spesa per il numero dei militari in esubero, viene fuori la modestissima cifra di 600 euro a militare che verranno risparmiati “a partire dagli anni 2015 e 2016”. Onestamente, se queste sono le cifre, ci sembra che la montagna abbia partorito il classico topolino. Ma c’è dell’altro.

Spulciando tra i dati del ministero delle Finanze relativi al 2011, ci accorgiamo che le pdf retribuzioni lorde dei 118 cappellani militari ammontano a 6.042.563 euro, circa la metà del risparmio di spesa previsto per far togliere l’uniforme a 20.000 militari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.