Spazio alle idee: la Difesa al XXVI Salone Internazionale del Libro

salone-del-libroRoma, 15 mag – Si aprirà all’insegna della creatività il ventiseiesimo Salone Internazionale del Libro di Torino, che nelle edizioni passate ha superato le 300 mila presenze, con oltre 1.200 espositori. Da domani 16 maggio fino al 20, si parlerà di idee, di innovazione e di cultura del progetto. Anche quest’anno saranno presenti le Forze Armate italiane. Numerosi gli eventi organizzati presso lo stand del Ministero della Difesa, con le sue componenti dall’Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri, che in passato hanno attratto un folto pubblico interessato alle iniziative e ai prodotti editoriali.

La giornata di apertura inizierà con la presentazione del volume “Taurinense 60. Storia fotografica della Brigata Alpina” di Gianni Oliva, con l’intervento del Comandante della Taurinense, Generale di Brigata Dario Ranieri, per poi proseguire, in tarda mattinata, con “Immagina la Difesa”, un progetto social media che ha visto coinvolte diverse scuole del Piemonte con un intervento mirato su “La comunicazione on-line del Ministero della Difesa”. Già da tempo la Difesa collabora con studenti e docenti su numerosi progetti finalizzati ad una maggiore comprensione dell’istituzione ed un rapporto di reciproco scambio di idee e di informazioni con le nuove generazioni.

Nel pomeriggio il pubblico potrà partecipare alla presentazione di altri due volumi, entrambi su un Paese in cui il sistema Italia è protagonista e sul quale c’è ancora molto da raccontare. Il primo libro, “Afghanistan sola andata”, del giornalista di guerra Gian Micalessin, è uno spaccato della situazione difficile e complessa di questa martoriata nazione. Per la Difesa parteciperà alla presentazione il Comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze (COI), Generale di Corpo d’Armata Marco Bertolini, che sarà presente anche al secondo evento pomeridiano, la presentazione del libro: “Vicini a una terra lontana. Sulle strade dell’Afghanistan con il contingente italiano” è un’opera a quattro mani della giornalista Elena Croci e del Capo di Stato Maggiore del COI, Generale di Divisione Aerea Settimo Caputo. Un’esperienza quotidiana del nostro contingente raccontata da chi era presente.

Questo il programma della prima giornata. Ma molte altre iniziative cui parteciperanno alte cariche militari sono previste anche nei restanti quattro giorni della rassegna. Lo stand della Difesa, nel padiglione 3 della fiera, offrirà ai visitatori anche l’occasione di incontrare e di dialogare tramite collegamenti in video conferenza con i militari italiani in Libano, Afghanistan, Kosovo ed in navigazione sulle principali Unità Navali impegnate nelle aree maggiormente sensibili del pianeta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.