Soldati feriti in guerra: in bici da Capri a Londra per raccogliere fondi

soldati-feritiNapoli, 8 lug – Da Marina Grande, alle spalle del porto di Capri, sono partiti questa mattina Allan Hamish e Alexander Kit, i due atleti britannici che tentano di coprire la distanza Capri-Londra in 14 giorni a nuoto, in bici e di corsa. Il progetto “The italian job” vede i due atleti raccogliere fondi da mettere a disposizione dei soldati gravemente feriti nelle missioni di guerra. La sfida ha preso il via davanti al lido “Le Ondine di Capri”. L’arrivo è nel pomeriggio a Napoli, nelle acque antistanti il circolo Posillipo, che ha messo a disposizione i propri spazi.

Da qui Hamish e Kit inforcheranno la bicicletta per mettersi in moto nel tentativo di coprire in 14 giorni la distanza che separa Napoli a Londra attraversando anche Svizzera e Francia. Gli ultimi 42 chilometri li faranno di corsa. “Non abbiamo paura di questa traversata, speriamo solo di non incontrare le meduse nel tratto di mare tra Capri e Napoli e le neve sui monti”, hanno detto prima del suono della sirena. A prestare assistenza ai due atleti un battello veloce della Guardia Costiera. In bici copriranno quasi 2.100 chilometri, attraversando il passo Furka (2.436 metri sopra il livello del mare) ma anche sul passo Grimsell e sul passo S. Gothard, considerati rispettivamente l’ottava e la nona strada più pericolose al mondo, dormendo sempre in tenda. La sfida si inserisce nella campagna “Coming home”, lanciata nel 2011 dalla inglese “Haig Housing trust” con l’obiettivo di raggiungere 20 milioni di sterline per fornire alloggio adattato ai militari britannici feriti gravemente in guerra. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.