Militari: riordino dei ruoli. Sergenti, Brigadieri e Sovrintendenti non ci stanno

Grado_Sergente_EIRoma, 27 nov – «Trentamila Sergenti/Brigadieri in agitazione e pronti a ogni azione di protesta per garantire la dignità e la specificità del ruolo».

Lo dichiarano in coro i Rappresentanti di Categoria del Cocer Interforze in una nota.

«I Delegati della Categoria Sergenti/Brigadieri, rimandano al mittente la bozza di riordino che prevede di unificare e degradare i 30.000 Sottufficiali del ruolo. Nel frattempo esprimono il loro totale dissenso nei confronti del Ministro, molto bravo a parole e poco nei fatti, poiché durante i vari incontri avuti, ci siamo arricchiti unicamente di parole».

«Stanchi delle tante belle frasi gettate al vento – conclude la nota – , se non arriveranno smentite nei prossimi giorni sulla fusione con i Graduati, si attuerà ogni azione di protesta che si riterrà utile per evitare che ciò accada. Alle parole del Ministro seguiranno i fatti dei Sergenti/Brigadieri».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.