India, la Corte suprema rilascia la Enrica Lexie. A casa i quattro fucilieri

Enrica-LexieLa nave italiana e il suo equipaggio dovranno però essere disponibili se le autorità indiane lo richiederanno. Roma, 2 mag – La Corte suprema indiana ha autorizzato la nave italiana Enrica Lexie a lasciare il paese. Lo scrive l’Hindustan Times. Sulla Lexie erano imbarcati i militari del battaglione San Marco, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati dell’uccisione di due pescatori al largo delle coste del Kerala.

La decisione, presa dopo una seduta di oltre due ore, è subordinata ad alcune condizioni: e cioè che il capitano della Lexie, la nave e l’equipaggio vengano resi disponibili in caso le autorità indiane lo richiedano. Nell’equipaggio sono compresi gli altri quattro marò rimasti a bordo della petroliera e le armi in loro dotazione. Come conditio sine qua non per il rilascio della nave, l’Alta corte indiana ha chiesto agli armatori della Lexie una dichiarazione scritta e una garanzia bancaria per un controvalore di 30 milioni di rupie (circa 440 mila euro). Per quanto riguarda i militari del San Marco, invece, l’assicurazione è stata chiesta al governo italiano. La nave, una volta ultimate le formalità, potrà quindi riprendere il mare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.