Fucilieri, Capo di Stato Maggiore e Cocer interforze uniti: basta con la farsa

logo-stato-maggiore-difesaRoma, 23 mar – «Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, a nome ed insieme a tutto il personale delle Forze Armate, si stringe affettuosamente ai nostri Fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ammirandone l’esempio, il coraggio, la disciplina e il senso dello Stato».

E’ quanto si legge in una nota dello Stato Maggiore della Difesa.

«È consapevole e condivide la loro sofferenza – prosegue la nota – e soprattutto quella delle loro famiglie che da noi non saranno mai abbandonate, oggi così come dopo la conclusione di questa vicenda. Auspica che questa vicenda che sta sempre più assumendo i toni di una farsa si concluda quanto prima e che i nostri Fucilieri, funzionari dello Stato in servizio di stato, alla stessa stregua di tutti i militari che operano all’estero con Onore per la pace e stabilità internazionali, siano al più presto riconsegnati alla giurisdizione italiana».

Lo Stato Maggiore della Difesa precisa che “il presente comunicato è stato partecipato anche al Presidente del COCER interforze, Generale Cotticelli”, in rappresentanza di tutti i militari italiani.

Ad aggravare ulteriormente la situazione, le parole del ministro della Giustizia, Ashwani Kumar che in un’intervista all’emittente Tv Ibn ha negato che il governo indiano abbia mai dato rassicurazioni all’Italia sul fatto che ai fucilieri Latorre e Girone non sarebbe in ogni caso stata inflitta la pena di morte.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.