Difesa: ministro Mauro, ricordare i caduti in mare e il loro esempio

Monumento-Marinaio-ItaliaRoma, 9 set – “In questa giornata della memoria, onorate dunque i nostri Caduti, continuando ad informare il vostro agire all’esempio dei tanti coraggiosi e silenziosi eroi che riposano in fondo al mare”.

Lo ha affermato il ministro della Difesa, Mario Mauro, nel suo messaggio in occasione della “Giornata della memoria dei marinai scomparsi in mare” che si celebra oggi a Brindisi nel giorno in cui si ricorda l’affondamento della corazzata Roma, avvenuto il 9 settembre 1943.

“Da quest’anno – continua il ministro nel messaggio, diffuso dalla Difesa – la cerimonia presso il Monumento al Marinaio d’Italia di Brindisi si celebra in una data che ricorda un evento storico di enorme valore per la Marina Militare e per l’Italia intera”, ricordando “gli equipaggi della Corazzata ”Roma”, del ”Da Noli”, del ”Vivaldi”, scrissero una pagina indelebile di storia nazionale che, a settant’anni di distanza, è ancora viva nella memoria degli Italiani”.

“Quei Marinai, seguendo l’esempio dell’Ammiraglio Bergamini, Comandante della Squadra Navale, preferirono inabissarsi in mare – colpiti dall’aviazione tedesca – piuttosto che ammainare il Tricolore, dimostrando un’obbedienza ed una compattezza che sono assurte a simbolo di fedeltà alla Bandiera ed al giuramento ad essa prestato. Oggi come ieri, gli uomini e le donne della Marina Militare, continuano a mantenere alto il Tricolore in Patria e nel mondo”, “sono fortemente impegnati nelle missioni per il mantenimento della sicurezza e della stabilità internazionale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.