Difesa: il ministro Libico chiede all’Italia l’addestramento delle proprie Forze Armate

binelli-mantelli-ministro-libiaRoma, 29 nov – Ieri a Palazzo Caprara in Roma, si è svolto l’incontro tra il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ed il Ministro della Difesa libico, Al Thinni.

L’incontro, svoltosi nell’ambito di una visita ufficiale di quattro giorni in Italia, ha avuto come tema principale la cooperazione militare da tempo in atto tra i due Paesi ed i relativi possibili sviluppi futuri.

Tra gli argomenti trattati, il contributo italiano su richiesta del governo di Tripoli, alla formazione e all’addestramento delle nuove Forze Armate e di sicurezza libiche in Libia ed in Italia; il supporto e l’acquisizione di materiali italiani e, non ultimo, l’operazione “Mare Nostrum” che prevede il rafforzamento dell’attività di sorveglianza e soccorso in alto mare al fine di incrementare il livello di sicurezza della vita umana e contrastare il fenomeno criminale del traffico di esseri umani.

Nel corso dell’incontro, svoltosi in un’atmosfera cordiale e collaborativa, l’Ammiraglio Binelli Mantelli, rimarcando la fiducia dell’Italia nello sforzo libico per il ripristino della sicurezza e della stabilità interna, ha evidenziato come l’investimento nelle missioni addestrative rappresenti “la strada futura per conseguire la stabilità nel Mediterraneo”, strada nella quale “l’Italia si è mossa in anticipo rispetto ad altri Paesi”. Dal canto suo, il Ministro Al Thinni, ricordando i legami storico-culturali tra i due Paesi, resi più stretti dalla comune prospicenza sul Mediterraneo, nel ringraziare l’Italia per il supporto fornito nel campo della cooperazione nella Difesa, ha elogiato il personale italiano per il qualificato operato profuso per la stabilità del Paese, fattore fondamentale per l’equilibrio dell’intera regione mediterranea.

La tradizionale firma del registro d’Onore ha concluso la visita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.