Difesa: Di Paola, serve più integrazione europea. Passo importante verso l’unione politica

di-paola-conferenza-stampaKielce (Polonia), 3 set- ”Ai 27 paesi dell’Unione Europea serve un’integrazione sul fronte della Difesa, perchè è un passo importante nel cammino verso l’unione politica”. E’ il messaggio lanciato dal ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, all’apertura della 20ª edizione del Mspo, il Salone dell’industria della difesa a Kielce in Polonia.

”I 27 Paesi sono come un condominio di 27 piani ma non tutti possono usare la scala dell’unione monetaria – ha detto il ministro con una metafora -. Occorrono più scale e più ascensori e serve una politica comune, e su tutto serve un grande tetto che è una grande dimensione europea della Difesa, un’integrazione anche per rafforzare la dimensione Euroatlantica, per rendere l’Europa più importante sullo scacchiere internazionale”. Di Paola ha sottolineato che ”l’industria della difesa lavora già insieme”, facendo riferimento ai vari progetti a cui partecipano diversi paesi europei e fra questi anche l’Italia e la Polonia. E proprio queste collaborazioni ”possono guidare questo percorso verso un’integrazione europea della difesa”. L’obiettivo di una politica comune europea è difficile da raggiungere perchè molti Paesi temono di perdere la propria sovranità nazionale, ha osservato il ministro, ma ”una grande Difesa europea è un’opportunità preziosa”.

Di Paola ha poi richiamato l’esempio di Mao affermando che ”ogni grande marcia comincia da un piccolo passo, ci vuole tempo ma bisogna cominciare. L’Italia è pronta, l’industria della difesa italiana è pronta, e sono fiducioso che lo sia anche la Polonia”.(ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.