Difesa, Di Paola: lo stumento militare, così com’è, non è più sostenibile

dipaola_foto_ufficiale350Roma, 30 dic – “Il 2012 sarà anch’esso un anno non facile e denso di attività. Ai tradizionali impegni operativi, all’estero ed in Patria, vanno sommati gli effetti del difficile momento di congiuntura economica internazionale che ha coinvolto il nostro Paese e che richiede un’assunzione di responsabilità da parte di tutti. In tale contesto le Forze Armate sono chiamate a fare la propria parte. Oggi lo strumento militare, così come è strutturato, non è più sostenibile”.

E’ quanto afferma il ministro della Difesa, ammiraglio Di Paola, nel messaggio di fine anno rivolto alle Forze armate.

“Questa è la realtà. E la realtà, oggi, impone una revisione dello strumento per conservare ciò che più conta, la sua operatività e la sua efficacia.
In questo consiste il cambiamento che – come sempre è avvenuto nella storia delle nostre Forze Armate – troverà in voi, ne sono sicuro, protagonisti all’altezza della situazione”.

“Nel rinnovarvi il mio più vivo apprezzamento per il vostro operato – conclude Di Paola – , giunga a tutti voi e alle vostre famiglie il più fervido augurio di Buon Anno, particolarmente sentito per quanti, militari e civili, trascorreranno queste giornate di festa in missione, lontani dai propri affetti”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.