Di Paola: scarse risorse per la Difesa, bisogna ridimensionarla

di-paola2Roma, 1 dic – Occorre riconfigurare l’assetto organizzativo delle nostre Forze Armate. L’attuale struttura della Difesa ”ha un dimensionamento non più sostenibile. Questo è un fatto da cui trarre le dovute conseguenze”. Lo dice il ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, nella sua audizione alle commissioni congiunte Difesa di Camera e Senato sulle linee programmatiche del suo dicastero. Per Di Paola occorre dunque ”intervenire sullo strumento militare per un ulteriore passo di riconfigurazione delle nostre Forze Armate che non potrà non investire il dimensionamento, la struttura e l’organizzazione”.

”Questa – sottolinea Di Paola – è la strada che hanno preso anche i nostri partner europei. E riequilibrare lo strumento militare sarà la linea portante della mia azione. Si tratta di essere logici e pragmatici e non ideologici”. ”Si dovrà incidere sul rapporto tra gli ingressi e le uscite delle Forze Armate, e si dovrà fare in maniera sostenibile. Sono scelte dolorose e difficili – avverte il ministro della Difesa – ma nel tempo sono state erose risorse alla Difesa. Non me ne compiaccio, ma dobbiamo prenderne atto: nell’attuale quadro economico il rigore e il contenimento delle spese sono un fattore di prospettiva ineludibile”.

”Un fattore importante” della riorganizzazione della Difesa ”sarà quello delle dismissioni. Anche la Difesa deve fare la sua parte”, non solo ”perchè è giusto per il Paese, ma anche per noi”, aggiunge il ministro della Difesa. ”Abbiamo un patrimonio immobiliare che non è più tenibile – spiega Di Paola – dobbiamo avere il coraggio di dismetterlo in maniera funzionale per gli interessi del paese e della difesa. ”Questo – spiega – è un tema centrale al quale voglio dare una spinta forte perchè l’interesse generale deve prevalere sul particolare. Su questo – rimarca il ministro della Difesa appellandosi ai parlamentari – chiedo il vostro sostegno e supporto: fate prevalere il bene di tutti”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.