Di Paola, militari in esubero: ARQ o mobilità, nessun altra scelta

di-paola7Roma, 27 nov – «Che ci siano i meccanismi di esodo, tra i quali l’ARQ, questo sì, che vi piaccia o non vi piaccia». E ancora: «per quanto riguarda la mobilità, se tu non vuoi andare non ci vai, ma allora se non ci vuoi andare vuol dire che andrai o all’ARQ o da qualche altra parte perchè non puoi dire “io rimango dove sono”, amici miei!».

E’ quanto ha dichiarato in maniera lapidaria l’ammiraglio-ministro Giampaolo Di Paola nel corso di un incontro con il Cocer interforze, ripreso dalla telecamera di un cellulare.

«La mobilità sarà a domanda – spiega Di Paola – ma se non volete andare dovrò necessariamente usare gli altri strumenti della gestione degli esuberi e se vuoi andare fuori cercheremo di curare il collocamento nel mondo civile».

La riduzione degli organici nelle forze armate arriverà a tagliare 50 mila posti di lavoro ( 40mila militari e 10 mila civili ) entro il 2024, ma per 12mila di essi le porte dell’esodo si apriranno con la spending review, quindi in tempi molto brevi.

Di seguito il video.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.