Commissione Difesa: no alla proroga della Rappresentanza militare

commissione_difesaRoma, 19 gen – Le Commissioni Difesa e affari Costituzionali della Camera hanno appena respinto la proposta di proroga del mandato per la Rappresentata militare, lo si apprende da fonti qualificate. Respinti quindi i tre emendamenti presentati da 15 parlamentari di Pdl, Udc e Idv. Decisivi per il risultato sono stati il parere negativo del Governo e l’intervento contrario all’accoglimento pronunciato dai parlamentari del Partito Democratico.

Singolare l’emendamento dell’on. CICCANTI (Udc) che “segnala il suo emendamento 8.4, identico ad altri, che proroga il mandato degli organi di rappresentanza militare dei carabinieri, in considerazione del fatto che essi devono gestire la fase della armonizzazione delle discipline pensionistiche del personale del comparto militare. Il rinnovo dei COCER dei carabinieri rischia quindi di azzerare il lavoro fin qui svolto”. Singolare, appunto, perchè non esistono “i Cocer dei Carabinieri”, ma un Consiglio Centrale della Rappresentanza Militare diviso in più Sezioni, una sola delle quali è composta dai delegati della Benemerita.

Scampato pericolo dunque? Non è ancora certo. Abbiamo vivo in noi il ricordo del precedente governo Berlusconi al quale è bastato infilare un comma al decreto di rifinanziamento delle missioni militari all’estero, per prorogare, contro la volonta di tutti i militari, l’attuale mandato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.