Cocer interforze, Sergenti e Brigadieri: SI al riordino ma senza figli e figliastri

sergenti-brigadieriRoma, 28 nov – “Giungono da più parti voci di un ipotetico riordino delle carriere. Il tutto si evince attraverso interrogazioni parlamentari, tavoli tecnici presso altro dicastero e DDL di revisione dello strumento militare. La Categoria “C” del comparto Difesa e Sicurezza dice NO ad un riordino non concertato, significando che una eventuale unificazione del ruolo Graduati con i Sottufficiali deve obbligatoriamente prevedere un transitorio per il passaggio degli attuali Brigadieri/Sergenti nei Sottufficiali del ruolo Marescialli al fine di evitare il demansionamento di almeno 50.000 Sottufficiali”.

E quanto comunica con una nota la Commissione interforze di categoria Sergenti e Sovrintendenti a a seguito della prima riunione uffifciale, nel corso della quale è stato nominato alla carica di presidente il Brigadiere Capo dei carabinieri Antonio Serpi.

“I Brigadieri /Sergenti del Cocer Interforze – conclude la nota – chiedono un incontro urgente con il Capo di Stato Maggiore della Difesa e con il Ministro della Difesa al fine di conoscere e valutare quanto in itinere, per poter esprimere chiaramente le proprie posizioni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.