Afghanistan, tragico incidente: morti 3 militari italiani

afganistan_pattugliaRoma, 20 feb. – Tre militari italiani sono morti in un incidente stradale nei pressi di Shinbad, in Afghanistan. Lo confermano fonti del ministero della Difesa. L’incidente, spiega una nota del Regional Comad West Afghanistan, è avvenuto stamani a circa 20 Km a sud-ovest di Shindand: il VTLM Lince del contingente italiano era impegnato a recuperare una unità bloccata dalle condizioni meteo particolarmente avverse, quando nell’attraversare un corso d’acqua si è ribaltato intrappolando al suo interno tre dei militari dell’equipaggio, successivamente deceduti. Sono in corso le attività per informare le famiglie.

Nell’incidente si sono rese necessarie cure mediche per il quarto militare a bordo del Vtlm Lince, ribaltatosi nel fiume. Il militare, ricoverato all’Ospedale Militare (ROLE2) di Shindand per ipotermia è cosciente e non è in pericolo di vita.

I militari deceduti sono tutti del 66° Reggimento fanteria “Trieste” che ha sede a Forlì. Il 66° Reggimento, inquadrato nella brigata aeromobile “Friuli'”di Bologna, è quasi interamente schierato nell’ovest del Paese, nella zona di Shindand.

I militari del 66° Reggimento aeromobile “Trieste” – circa 400, riferisce il comando della Brigata “Friuli” – sono da fine settembre in Afghanistan dove, agli ordini del colonnello Francesco Randacio, sono tornati dopo tre anni come unità di manovra nel settore della “task force centre” a Shindand. Il ritorno in Italia è previsto a fine marzo. Nel 2008 il Reggimento aveva avuto la responsabilità del Provincial reconstruction team (Prt) di Herat con compiti di supporto al processo di ricostruzione e sviluppo, oltre al comando del “battle group” italo-spagnolo con due compagnie di manovra. Per gli aeromobili del 66°, il secondo turno in teatro afgano è questa volta alle dipendenze della Brigata “Sassari”. Unico reggimento di fanteria aeromobile, il 66° Reggimento “Trieste” si compone di un comando di reggimento, una compagnia di supporto logistico ed un battaglione aeromobile, pedina operativa dell’unità. La bandiera di guerra è decorata di un Ordine militare d’Italia, una medaglia d’oro al Valor militare e una medaglia di bronzo al valore dell’Esercito.

Cordoglio di Napolitano

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa con “profonda commozione” la notizia del grave incidente in cui hanno oggi perso la vita tre militari italiani, impegnati nella missione internazionale per la pace e la stabilità in Afghanistan, esprime i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari dei caduti, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese.

Il cordoglio del ministro Di Paola

Il Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola ha espresso profondo cordoglio per la morte di tre militari italiani deceduti stamane in Afghanistan a causa di un grave incidente stradale. Nel rivolgere sentimenti di grande vicinanza alle famiglie dei Caduti, si legge in una nota, il ministro formula altresi’ auspici di pronta guarigione per l’altro soldato rimasto ferito, attualmente ricoverato al ROLE 2 di Shindand per ipotermia, sulle cui condizioni di salute viene tenuto costantemente aggiornato dal Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.