Afghanistan: Letta ai militari italiani, da voi l’immagine di un Paese credibile

Letta-HeratHerat, 25 ago – “Avete, con la vostra dedizione, proiettato nel mondo l’immagine di un Paese credibile, un Paese che sa rispettare gli impegni, con i propri Alleati e di fronte alla comunità internazionale”.

Così il presidente del Consiglio Enrico Letta, nel suo discorso stamani ai militari italiani di stanza presso la base di “Camp Arena”, a Herat, in Afghanistan. “Anche per questo – ha proseguito il premier- a voi va la mia personale gratitudine, anche a nome del Governo che ho l’onore di presiedere e di tutti gli italiani oltre che, naturalmente, un pensiero commosso di profondo ringraziamento ai caduti e alle loro famiglie”.

Nella visita al contingente italiano il premier era accompagnato dal capo di Stato Maggiore della Difesa, l’ammiraglio Luigi Binelli Mantelli. Letta è stato accolto dal comandante del Regional Command West, il generale di brigata Ignazio Gamba, con il quale, riferisce una nota, si è intrattenuto per ricevere un rapido aggiornamento sulla situazione operativa nell’area di competenza italiana nonchè sui possibili sviluppi futuri. Successivamente, il premier ha incontrato il governatore della provincia di Herat, Sayed Fazlullah Wahidi, il procuratore capo di Herat, Maria Bashir, il comandante provinciale dell’Afghan Uniform Police, generale di brigata Rahmatullah Safi e, infine, il comandante del 207° corpo d’armata dell’esercito afghano, generale di divisione Taj Mohammad Jahed, ribadendo che l’Italia continuerà a garantire la presenza delle proprie truppe in Afghanistan, seppur con compiti e organici diversi, anche dopo la fine del 2014 contribuendo alla futura missione denominata ‘Resolute Support’.

Letta a Karzai: «Vogliamo continuare nella cooperazione»

“Vogliamo continuare nella cooperazione perchè non c’è solo la sicurezza e dopo dodici anni di presenza dell’Italia io penso e spero che la cooperazione con l’Afghanistan vada oltre la sicurezza che sia economica e bilaterale”. E’ l’auspicio espresso dal premier Enrico Letta nella conferenza stampa congiunta dopo l’incontro con il presidente Hamid Karzai. “Ho assicurato – ha detto Letta – che l’Afghanistan non sarà lasciato solo e l’Italia che ha un’amicizia di lunga data con questo paese farà parte della comunità internazionale per la stabilizzazione. Molto è stato fatto per lo sviluppo, il supporto della popolazione, l’istruzione, i progetti per la sanità e le infrastrutture, molto deve essere ancora fatto e l’Italia rimarrà impegnata”. “Dobbiamo – ha sottolineato il presidente del Consiglio – stare insieme per costruire il futuro dei nostri figli”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.