Afghanistan, esplode un ordigno, feriti quattro militari italiani

militare_esplosioneRoma, 4 ago – Quattro militari italiani della Task Force Center sono rimasti feriti a seguito dell’esplosione di un ordigno improvvisato (Ied), a circa 10 km a sud dell’aeroporto di Herat, in Afghanistan.

”Alle 12.19 (ora locale) – spiega una nota dello Stato Maggiore della Difesa – quattro militari italiani, a bordo del loro veicolo (VTLM “Lince”), sono rimasti feriti a causa dell’esplosione di un ordigno al loro passaggio durante un’attività pianificata nel villaggio di Siah Vashian (Distretto di Herat).

”I 4 militari italiani hanno riportato ferite agli arti inferiori. Nessuno di loro e’ in pericolo di vita”. E’ quanto spiegano fonti della Difesa.

 

Lo Stato maggiore della Difesa sottolinea inoltre che tre militari hanno avuto modo di avvisare direttamente le proprie famiglie sulle loro condizioni di salute mentre i familiari del quarto, per il quale si è reso necessario un intervento chirurgico, sono stati raggiunti da un team dell’ Esercito che li ha aggiornati sullo stato di salute del proprio famigliare. I bersaglieri erano impegnati in una attività di controllo del territorio in un villaggio a 15 chilometri a sud-est di Herat e a 5 km a est di Camp Arena, dove ora sono ricoverati presso l’Ospedale Militare.

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.