A Pordenone nasce un villaggio talebano per addestrare le truppe USA

soldati-usa-addestramentoPordenone, 19 ago – In attesa dell’ampliamento delle aree addestrative e dei poligoni in Friuli e Veneto, l’amministrazione americana ha cominciato nel pordenonese a cimentarsi in addestramenti particolari. Il Comitato paritetico ha autorizzato nei mesi scorsi la costruzione nell’area del Dandolo (Maniago-Pordenone) di una sorta di ”villaggio talebano” che sarà costruito nell’area recintata che si trova al confine di Maniago, Arba e Vivaro. Il villaggio – secondo il quotidiano ”Il Gazzettino” – servirà per addestrare le truppe speciali ad assalti mirati.

In pratica i para’ Usa dopo il lancio sempre al Dandolo nella zona denominata Juliet attraverseranno la strada ed entreranno nello spazio demaniale recintato dove è stata autorizzata la costruzione di alcuni parallelepipedi raffigurati un villaggio talebano e dove è possibile usare armi da fuoco. Resta il fatto che l’ipotesi di allargare le aree addestrative e creare nuovi poligoni che si renderanno necessari quando sarà terminato il progetto del Dal Molin (Vicenza) che porterà in Veneto oltre 4 mila e 500 soldati americani, sta creando fibrillazioni. Se è vero, infatti, che sino ad ora non ci sono state indicazioni ufficiali, è altrettanto vero – scrive il giornale – che alcuni rappresentanti del Comitato paritetico quando arriveranno le richieste potrebbero mettersi di traverso. Anche i sindaci pare non siano felici di vedere fette del loro territorio messe a disposizione di manovre militari e tiri di artiglieria. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.