2 giugno: parata low cost. Dimezzati i mezzi militari

2-giugnoRoma, 26 mag – La spending review della Difesa ”inizia il 2 giugno”, dicono al ministero di via XX settembre, annunciando i corposi tagli alla tradizionale militare che quest’anno sarà più ”snella”, in pratica quasi dimezzata – sfileranno circa 3.200 militari e civili – e il costo stimato varia tra i 2 milioni e 600 mila euro e i 2 milioni e 900 mila, con un risparmio oscillante dal milione e mezzo al milione e 900 mila euro rispetto all’edizione 2011, e tra oltre 600 mila e 900 mila euro, rispetto all’edizione 2010.

Il tema della parata – che è l’evento principale delle celebrazioni della Festa della Repubblica – è sempre ”Le Forze Armate, al servizio del Paese” e richiama, spiegano alla Difesa, ”l’impegno di uomini e donne con le stellette. Un impegno che non ha confini, come dimostrato dalla mobilitazione per l’emergenza neve e per le operazioni di pace svolte nel mondo. Forse uno dei biglietti da visita più apprezzati del Paese. Uno dei simboli del Made in Italy”. Rispetto alle precedenti edizioni, la parata ”verrà ridimensionata nei numeri e nei reparti che ne prenderanno parte”. Al centro dell’edizione di quest’anno, ”la componente umana: elemento chiave dello strumento militare”.

Sfileranno 2.584 militari e 738 unità di altre amministrazioni. Inoltre: 10 bande, 93 mezzi e 98 cavalli. Questo il dettaglio, in raffronto con le due passate edizioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.