Grecia: per la crisi Esercito senza soldi, e le reclute mangiano a casa

militari-greciAtene 13 set – Anche le forze armate elleniche sono messe a dura prova dalla grave crisi economica che ha colpito il Paese tanto che alcuni giornali sono arrivati a definire “drammatiche” le condizioni in cui sono costretti a vivere i militari, in particolare i soldati di leva che sono i più colpiti dalla carenza di cibo e di vestiario.

I tagli che il governo di Atene si è visto costretto ad imporre anche sul bilancio delle forze armate avrebbe indotto i comandanti di molti reparti a concedere permessi di libera uscita alle reclute anche prima della cerimonia del giuramento al battaglione allo scopo di diminuire le spese per il rancio in caserma. Diversi giornali scrivono pure che, in certi casi, alle reclute è stato concesso di assentarsi per l’intero fine settimane affinchè possano avere i loro pasti a casa, ma questo non è stato confermato dallo Stato Maggiore ellenico.

L’emergenza riguarda anche la fornitura delle divise e delle calzature. Quest’estate, nei campi d’addestramento, non sono stati distribuiti ai soldati nemmeno i sandali da spiaggia in plastica come da consuetudine mentre ancora non si hanno notizie degli indumenti pesanti che dovrebbero essere distribuiti ai militari di leva prima dell’arrivo dell’inverno. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.