Taranto: pescavano datteri di mare, 7 persone arrestate in un’operazione della Guardia Costiera

guardiacostiera_cp227Roma, 14 mag. – Sono sette le persone arrestate questa mattina a conclusione di un’operazione della Guardia Costiera contro la pesca illecita del dattero di mare. I sette sono stati fermati con l’accusa di “danneggiamento aggravato, deturpamento di bellezze naturali e pesca vietata di prodotti ittici”. Si tratta di P.G. di 56 anni e M.E. di 30 anni di Putignano. A.D. di 46 anni di Leporano, B.G. di 48 anni, R.C. di 38 anni, M.G. di 53 anni e S.G. di 48 anni, tutti di Taranto. Il personale delle Capitanerie di porto, a bordo di una imbarcazione, stava perlustrando la zona di mar Grande, nel porto di Taranto, quando ha sorpreso un gruppo di persone che con martelli e scalpelli, cercava di estrarre datteri di mare dalla scogliera della diga “foranea” di punta Rondinella. Il gruppo di pescatori ha tentato di fuggire a bordo di un’imbarcazione di appoggio ma è stato fermato da due motovedette della Guardia costiera di Taranto, che hanno sequestrato l’imbarcazione e il materiale utilizzato per spaccare la scogliera. Inoltre, dopo una ricognizione subacquea dei fondali, i militari  sono riusciti a recuperare altri attrezzi, accertando il deturpamento di decine di metri di scogliera. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.